Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Sequestro preventivo per 3 impianti FV a Melfi (PZ)

Pubblicato su da ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE LUCANIA

Le speculazioni nel settore delle Rinnovabili continuano. L’elusione della normativa vigente resta sempre lo strumento per accedere rapidamente al titolo autorizzativo e all’incentivazione statale o meglio alla cospicua elargizione statale. Questa volta ad allertare il Gip del tribunale di Potenza sono stati 3 impianti fotovoltaici già realizzati, connessi alle rete e già salvadanai di incentivi statali per le società d’affari. Quanti altri impianti si trovano in condizioni similari? Impianti cosiddetti mini-eolici autorizzati tramite Procedure Abilitative Semplificate (PAS) pur di rimanere al di sotto della soglia di 60 KWe per avere un accesso diretto agli incentivi considerando gli aerogeneratori singolarmente e non nel loro insieme? Quanti impianti eolici tramite il “gioco” della potenza elettrica, opportunamente frazionata in tanti impianti considerabili in realtà come un unico grande progetto, eludono la procedura di assoggettabilità alla Valutazione d’impatto Ambientale (VIA)? Quante opere elettriche, come le mega stazioni di trasformazione di connessione degli impianti FER, tramite le paroline magiche “opere connesse”, non sono adeguatamente sottoposte a VIA considerando anche gli effetti cumulativi? Quanti impianti alimentati da fonte rinnovabile (biomassa, termodinamico, eolico, fotovoltaico …), considerabili impianti industriali, vengono presentati tramite studi d’impatto ambientale (SIA) ridicoli per la loro mediocre, fuorviante ed elusiva descrizione della realtà territoriale, per le loro volute mancanze pur di far credere che l’impatto è accettabile? Quanti impianti trascurano ciò che la legge prescrive circa il ripristino dello stato dei luoghi perché tale ripristino non potrà essere assicurato per il danno permanente alla matrice Suolo? Spingere sulle Rinnovabili, quelle VERE e non quelle SPECULATIVE. Puntare su una politica energetica a beneficio della collettività e non dei soliti “furbetti” di turno causando danno alle Comunità.

Commenta il post