Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Incontro a Palazzo San Gervasio sulla questione Petrolifera in Basilicata - 25 luglio 2015

Pubblicato su da ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE LUCANIA

Prima pagina - ed. LA NUOVA del Sud - 27 luglio 2015

Prima pagina - ed. LA NUOVA del Sud - 27 luglio 2015

Incontro a Palazzo San Gervasio sulla questione Petrolifera in Basilicata - 25 luglio 2015
Incontro a Palazzo San Gervasio sulla questione Petrolifera in Basilicata - 25 luglio 2015Incontro a Palazzo San Gervasio sulla questione Petrolifera in Basilicata - 25 luglio 2015Incontro a Palazzo San Gervasio sulla questione Petrolifera in Basilicata - 25 luglio 2015

UNA BREVE SINTESI DELLA SERATA TRASCORSA INSIEME A PALAZZO SAN GERVASIO SULLA QUESTIONE PETROLIFERA IN BASILICATA (25 luglio 2015)
-----------------------------------------------------------------------------
Ieri a Palazzo San Gervasio una giornata informativa e di sensibilizzazione sulla questione petrolifera in Regione Basilicata che ha visto la partecipazione del Sindaco di Palazzo San Gervasio, di svariati cittadini delle Comunità limitrofe di Genzano, Barile, Lavello.

Si sono susseguiti gli interventi di Maurizio Tritto dell'Associazione Intercomunale Lucania che ha ricordato l'importanza di non essere più spettatori, ma di ritornare ad essere attivi in un delicato momento in cui c'è chi vorrebbe (in parte già l'ha fatto) decidere al nostro posto.

A seguire l'intervento di Michele Mastro, in qualità di Sindaco di Palazzo San Gervasio, che ha ribadito il suo "disgusto" per un Consiglio regionale del 21 luglio scorso, del tutto unidirezionale, con una governo regionale SORDO e CIECO alle richieste delle Comunità locali. Ha parlato di appoggiare una grande campagna di informazione nel Vulture - Alto Bradano al fine di attuare quanto deliberato il 13 luglio scorso circa lo "stato di agitazione permanente delle popolazioni del Vulture - Alto Bradano".

Di grande incitazione l'intervento della Mamma Rosaria Vertulli a cui rivolgiamo un sentito grazie per le parole di apprezzamento che ha voluto rivolgere a tutti coloro che incondizionatamente e gratuitamente lavorano in difesa del nostro Territorio. Rosaria ha cercato di scuotere le coscienze di tutti coloro che sembrano assopiti, rassegnati e strumentalmente polemici.

Infine, l'intervento di Donato Cancellara per l'Associazione VAS del Vulture - Alto Bradano e per la Federazione nazionale Pro Natura alla quale l'Intercomunale Lucania è federata. Con il suo intervento sono stati illustrati i motivi dell'insoddisfazione di quanto consumatosi nella mattinata del 21 luglio scorso durante il Consiglio regionale della Basilicata. La situazione dell'istanza Permesso di ricerca "Palazzo San Gervasio" e le ripercussioni che ci potranno essere da parte della Legge "Sblocca Italia" ed in particolare da parte del D.M. 25 marzo 2015 "Disciplinare-tipo". Ha ricordato l'importanza di una sensibilizzazione sulla questione referendaria degli artt. 35, 37, 38 della Legge "Sblocca Italia" e dell'art. 35 della Legge di conversione del "Decreto Sviluppo" così come da richiesta del Consigliere Perrino.

Il prossimo 28 luglio ci sarà un nuovo Consiglio regionale della Basilicata (ore 10:30) con il tentativo, da parte di alcuni Consiglieri, di osteggiare seriamente quelle leggi che non sembrano atti normativi, ma atti comandati e dettati dalle compagnie petrolifere. Si è ben conosci che un ravvedimento sostanziale sulla questione petrolifera non potrà mai avvenire dall'attuale governo regionale. Tuttavia, è volontà delle Associazioni offrire sostegno a quanti con coerenza non demordono sulla necessaria cancellazione di articoli concepiti da "poteri forti" calpestando i diritti delle Comunità locali.

Dopo gli interventi, c'è stata la proiezione di un video/inchiesta che ha illustrato i danni ambientali, quindi le ricadute sulla salute pubblica, arrecati da un'attività petrolifera come quella presente in Basilicata da quasi vent'anni per sopperire a tutto ciò che volontariamente non è stato detto nello scorso Consiglio regionale.
A seguire, diversi interventi tra cui quelli dei NoTriv Vulture della Comunità di Barile che ci piace ricordare.

La Sig. Isabella ha ricordato con grande rammarico, ma altrettanta lucidità, la difficoltà nel difendere i nostri diritti in uno scenario nel quale c'è chi approva leggi ad hoc impedendo sempre di più gli spazi di difesa di liberi cittadini. Ha ricordato il motto "ogni pozzo una barricata" dove "barricata" va intesa come una legittima e necessaria forma di protesta e di sensibilizzazione nei riguardi di chi, ad oggi, è ancora ignaro dei danni connessi ad una filiera cancerogena qual è quella petrolifera. Ha ribadito il non accettare l'atteggiamento di chi parla di "ambientalista" in modo dispregiativo: noi siamo persone che non vogliono rinunciare alla difesa dei nostri diritti, al godimento dei beni comuni, al vivere sano in una Terra che vorremmo lasciare responsabilmente alle generazioni future senza devastazione e depredazione da parte di spregiudicate società d'affari difese da una irresponsabile classe politica e dirigenziale.

A seguire l'intervento del Sig. Franco, NoTriv Vulture, che ha ricordato il non poterci fidare di Istituzioni che prediacano male ed agiscono ancora peggio. Istituzioni che lavorano seriamente ed intelligentemente per il loro interessi illudendo che ci possono essere ricadute vantaggiose per la collettività.

Infine, l'intervento di Vito D'Errico dell'Associazione Intercomunale Lucania che ha ribadito l'importanza di fare Comunità, di scendere nelle piazze, di far sentire la propria voce ed il proprio dissenso cercando di diffondere, a macchia d'olio, l'insofferenza di tanti Cittadini che vogliono VIVERE e non essere depredati e sfruttati da lobbies energetiche spalleggiate da governi irrispettosi e non rappresentativi della volontà popolare.

Un incontro di sensibilizzazione utile per i cittadini, ma anche per le Associazione e Comitati al fine di rafforzare i legami, rafforzare le strategie per una seria ed irrinunciabile difesa della nostra Terra.
A tutti i presenti diciamo grazie e assicuriamo che si continuerà, senza demordere, su questa strada sempre più incazzati e determinati.

Associazione VAS Onlus per il Vulture - Alto Bradano
Associazione Intercomuale
Lucania

Incontro a Palazzo San Gervasio sulla questione Petrolifera in Basilicata - 25 luglio 2015Incontro a Palazzo San Gervasio sulla questione Petrolifera in Basilicata - 25 luglio 2015
Incontro a Palazzo San Gervasio sulla questione Petrolifera in Basilicata - 25 luglio 2015

Commenta il post