Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

La "bolla" speculativa delle rinnovabili

Pubblicato su da ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE LUCANIA

Le Rinnovabili sono sicuramente il futuro e, purtroppo, dovrebbero essere già da tempo il presente. Tuttavia, in Italia si assiste ad una smisurata speculazione energetica legata ai mega impianti alimentati da fonti rinnovabili concepiti unicamente per una pura convenienza legata alla "frode made in Italy" chiamata incentivazione statale. La Stato ha già messo da tempo le mani nelle tasche degli italiani tramite significativi rincari nelle nostre bollette dell'energia elettrica, consentendo l'arricchimento smisurato di pochi ed incrementando indiscriminatamente la tassazione per tutti. Incentivazione a spese del settore agricolo, spesso con compromissione dell'Ambiente, ricorrendo a meschine procedure espropriative e contribuendo all'incenerimento della monnezza e all'uso delle fonti fossili tramite il famigerato CIP 6. Nell'articolo de Il Sole 24 Ore si legge: "Il peso degli incentivi alle rinnovabili sul prezzo dell'energia, nel 2014, è stato di gran lunga il più alto d'Europa (23%, nettamente staccati tutti gli altri big continentali) per un valore assoluto di circa 12 miliardi. E la fiscalità continua a farla da padrona: con il gettito della tassazione energetica che nel nostro Paese sfiora il 3% del Pil con Francia, Germania e Spagna che si attestano poco sopra l'1,5% [...] In Italia il prezzo dell'elettricità per le famiglie e le imprese è tra i più alti d'Europa". E tutto questo per favorire le lobbies energetiche divoratrici di soldi pubblici piuttosto che migliorare le condizioni dell'intera collettività tramite modesti impianti FER diffusi capillarmente su tutto il territorio privilegiando l'autoconsumo, l'efficienza energetica, gli impianti termici.

Commenta il post