Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Manifestazione del 23 Maggio 2015 a Lanciano contro le trivelle.

Pubblicato su da ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE LUCANIA

Anche dopo l'approvazione della legge "Sblocca Italia" le proteste in difesa della propria vera ricchezza, la Terra ed il Mare, non si arrestano. Ieri, 23 maggio, abbiamo assistito ad una grande giornata dedicata alla manifestazione contro la piattaforma Ombrina Mare e le trivellazioni nel mare Adriatico organizzata a Lanciano. Una giornata che, anche per noi lucani, non può passare inosservata. Forte la vicinanza al Popolo abruzzese anche grazie alla presenza dei No Triv Basilicata con quello stesso striscione con il quale si chiedeva rispetto per il proprio territorio il 4 Dicembre scorso sotto i palazzi della Regione Basilicata.

Manifestazione del 23 Maggio 2015 a Lanciano contro le trivelle.

I manifestanti del "No Ombrina" hanno invaso la città di Lanciano con un corteo pacifico, colorato e lungo 4 km che dalla zona industriale ha raggiunto piazza Plebiscito dopo 3 ore. Per la Questura c'erano circa 30.000 partecipanti, per gli organizzatori 60.000.

Un popolo stanco delle rassicurazioni delle società petrolifere, stanchi di un Governo pro-petrolio che si mostra sempre più miope alle richieste di intere Comunità. Come spesso accade, anche in Abruzzo si assiste alla solita e nauseante favola raccontata dalle lobbies petrolifere in difesa delle proprie attività di ricerca ed estrazione di idrocarburi. La società petrolifera Ombrina Mare 2 della Medoilgas Italia S.p.A., società del Gruppo Mediterranean Oil & Gas Plc, difende il proprio programma di sviluppo di idrocarburi, liquidi e gassosi, dicendo di rispettare le stringenti normative italiane ed europee in materia di ambiente e sicurezza con garanzie per far coesistere i propri progetti con la salute e lo sviluppo turistico del territorio ribadendo che trattasi solamente di uno dei tanti impianti di produzione a mare già presenti in Italia e nel Mediterraneo. Insomma, le solite rassicurazioni millantante e difese da quella politica sciocca a cui piace sorridere agli affari dimenticandosi la regola principe in un Paese democratico: non andare contro la volontà popolare. Le immagini della manifestazione non hanno bisogno di commenti così come si commentavano da sale le immagini della manifestazione a Potenza lo scorso 4 Dicembre.

Manifestazione a Lanciano il 23.05.2015

Manifestazione a Lanciano il 23.05.2015

Manifestazione a Potenza il 4.12.2014

Manifestazione a Potenza il 4.12.2014

Quando la politica penserà seriamente al nostro territorio? Quando la politica smetterà di raggirare un intero Popolo proponendo idee di sviluppo oramai obsolete come quella della filiera cancerogena petrolifera? Quando i politici smetteranno di fare i cabarettisti parlando di grandi opere inutili per il nostro Paese? Quando si capirà che la principale risorsa coincide con un'idea di sviluppo rispettosa delle tradizioni locali e della vocazione di ciascun territorio? Quando si capirà che tanta gente è stanca di assistere a politici di professione che organizzano incontri, convegni con figure istituzionali parlando in difesa dei prodotti tipici locali, ma all'indomani essere disposti a prostituire se stessi ed il proprio territorio in cambio di un'affermazione personale politica ed economica? In tanti non si è più disposti a vivere nell'indifferenza e a convivere nel silenzio con gente incoerente e che pensa a fare politica, quindi governare il territorio, dimenticandosi della salvaguardia dei beni comuni e dimenticandosi del loro ruolo indirizzato anche alla difesa del territorio dai continui attacchi di affaristi speculatori senza scrupoli.

Associazione Intercomunale Lucania

Coordinamento Salviamo il Paesaggio Vulture Alto Bradano

Manifestazione del 23 Maggio 2015 a Lanciano contro le trivelle.

Commenta il post