Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Decreto attuativo per l'art. 38 dello Sblocca Italia: DM 25 marzo 2015

Pubblicato su da ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE LUCANIA

Non si è fatta attendere l'emanazione del Decreto attuativo dello "Sblocca Italia" con riferimento al miserabile art. 38 e al suo essere così dannoso per la nostra Basilicata nonostante le tante rassicurazioni della politica regionale che attualmente pensa di governare in modo sano e genuino la nostra Terra e di recarsi all'ennesima buffonata Expo 2015 con tanto entusiasmo e disinvoltura. Trattasi del DM 25 marzo 2015 che fornisce un'ulteriore stretta di mano ai petrolieri. Il deputato Latronico afferma:

«In sostanza se non ci sarà l'intesa tra Stato e Regioni in materia di rilascio di titoli concessori unici si darà corso ad un procedimento sostitutivo che può travalicare le posizioni delle Regioni. Uguale sostituzione delle competenze regionali si realizza con la previsione del comma 3 dell'articolo 7 del decreto richiamato, laddove si prevede che l'ufficio minerario (Unmig) potrà autorizzare le attività finalizzate a migliorare le prestazioni degli impianti di coltivazione di idrocarburi ,compresa la perforazione, la reiniezione di acque di strato, se effettuate a partire da opere esistenti e nell'ambito dei limiti di produzione dei programmi già approvati [..] si potranno dunque aumentare le capacità produttive degli impianti esistenti senza altri atti autorizzatori da parte delle autorità locali, Regione compresa».

Ovviamente, sul Piano dell'Aree, introdotto dal comma 1bis dell'art. 38 e sul suo essere vincolante nel rilascio dei titoli concessori unici, neppure l'ombra.
Come fa notare il Prof. Enzo di Salvatore, per le Istanze dei Permessi di Ricerca, per le Istanze per il rilascio delle Concessioni, per i Permessi di Ricerca e per le Concessioni già in essere (dopo l'anno 2006) sarà possibile chiederne la conversione nel famigerato Titolo concessorio Unico.

Ancora una volta: che ruolo svolge il Piano delle Aree che avrebbe dovuto introdurre un importante strumento di pianificazione per l'attività mineraria? Ennesimo specchio per le allodole da sempre evidenziato e che ora il Governo, in modo rocambolesco, cerca di attuare. Si ha conferma che il Governo è allergico alle pianificazioni, meglio lasciare "carta bianca" alle società petrolifere.

Decreto attuativo per l'art. 38 dello Sblocca Italia: DM 25 marzo 2015

Commenta il post