Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Ecco in che modo è stata votata la Legge di Stabilità che ha consentito di far passare modifiche all'art. 38 dello Sblocca Italia.

Pubblicato su da ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE LUCANIA

In che condizioni è stata votata la Legge di Stabilità con il relativo emendamento che ha aggravato la situazione prospettata dallo Sblocca Italia?

Un TESTO pieno di refusi ed inesattezze.

Non sono molti i parlamentari che hanno caricato video sulla scandalosa seduta al Senato di ieri, ma per fortuna qualcosa c'è in rete e riteniamo opportuno, al di là dell'appartenenza politica che non ci interessa, condividere per capire in che modo si legifera nel nostro Parlamento.

L'intervento dei Sen. Laura Bottici e Senatore Giuseppe Vacciano nel corso della seduta di ieri al Senato (18 dicembre 2014) sulla Legge di Stabilità. Il testo della legge riporta riferimenti ai commi 768 e 767, ma la legge di stabilità portava con se 755 commi.

Ecco l'intervento della Sen. Manuela Serra, da sempre contro il "solare termodinamico" in area agricola, conosciuta dall'Associazione Intercomunale Lucania per la sua interrogazione parlamentare con la quale ha chiesto lo STOP alle energie rinnovabili che tolgono spazio all’agricoltura

(cfr. http://www.sardiniapost.it/politica/energia-serra-m5s-stop-alle-rinnovabili-tolgono-terre-per-lagricoltura/).

Intervento sulla "porcata" all'italiana che ieri si è consumata al Senato durante la votazione della Legge di Stabilità.

In arrivo regalo natalizio per la Basilicata. Si chiama maxi-Emendamento del Governo Renzi che apporta modifiche allo "Sblocca Italia". L'emendamento, approvato questa notte al Senato (137 SI e 37 NO), presenta due parti di particolare interesse per la Regione Basilicata:
la prima parte potremmo definirla "INTESA NON VINCOLANTE" mentre la seconda "SBLOCCA TEMPA ROSSA". Le compagnie petrolifere probabilmente hanno già ringraziato per le gradite modifiche, mentre molti Lucani prendono atto dell'ormai nauseante gioco del governo regionale. Tutto secondo un copione tragico-comico. E c'è chi si permette di alzare la voce in consiglio regionale? E c'è chi critica coloro che da sempre hanno chiesto l'immediata impugnazione dello Sblocca Italia? Prendiamo atto della situazione: in tanti fanno affari tramite la politica e in pochi cercano di fare politica per i beni comuni e per la comunità.

Commenta il post